Antiriciclaggio, operazioni in contanti superiori ai 10.000 euro, al via le comunicazioni

02 Settembre 2019 Categorie: accertamento,agevolazioni,altro,antiriciclaggio,appalto,artigiani e commercianti,bilancio,blockchain,cittadini,crisi d impresa,Decreto Fallimento,dogana,edilizia,enti locali,Fallimentare,finanziamenti,fisco,governance e codice etico,guida 4.0,Industria 4.0,lavoro,locazione,marchi e brevetti,operazioni straordinarie,previdenz,previdenza,privacy,professionisti,responsabilità,revisione,riscossione,sicurezza sui luoghi di lavoro,societá,subappalto,terzo settore,

Scatta l’obbligo per gli intermediari finanziari di inviare all’Ufficio per l’Informazione Finanziaria della Banca d’Italia (UIF) le comunicazioni ai fini antiriciclaggio per le operazioni in contanti superiori ai 10.000 euro effettuate dai propri clienti.

La prima comunicazione, riguardante i mesi da aprile a luglio 2019, va effettuata dal 1° al 15 settembre.

Da ottobre in poi la comunicazione avverrà invece con decorrenza mensile.

Per chiarire i dubbi sorti in merito all’adempimento, l’UIF ha pubblicato nuovi chiarimenti sui soggetti obbligati, sulle deroghe alla disciplina e sulle modalità operative di comunicazione dei dati.


Sei interessato all’articolo? Scrivici e verrai contattato da un nostro Consultant

@ Beneggi e Associati | Commercialisti al servizio delle imprese | Meda | Milano