Debiti tributari, certificato unico

28 Settembre 2019 Categorie: accertamento,agevolazioni,altro,antiriciclaggio,appalto,artigiani e commercianti,bilancio,blockchain,cittadini,crisi d impresa,Decreto Fallimento,dogana,edilizia,enti locali,Fallimentare,finanziamenti,fisco,governance e codice etico,guida 4.0,Industria 4.0,lavoro,locazione,marchi e brevetti,operazioni straordinarie,previdenz,previdenza,privacy,professionisti,responsabilità,revisione,riscossione,sicurezza sui luoghi di lavoro,societá,subappalto,terzo settore,

E’ stato approvato, in attuazione di quanto previsto nel Codice della crisi di impresa e d’insolvenza, il modello e le istruzioni per la certificazione dei debiti tributari nelle procedure concorsuali.

Il Codice della crisi di impresa e d’insolvenza aveva, infatti, demandato all’Agenzia delle Entrate l’onere di adottare le misure attuative per la certificazione dei debiti tributari nelle procedure concorsuali.

Gli Uffici dell’Amministrazione finanziaria e degli Enti preposti all’accertamento dei tributi di loro competenza rilasciano dietro specifica richiesta formulata:

  • dal debitore;
  • dal Tribunale,
  • un Certificato unico sull’esistenza di debiti tributari risultanti:
  • dai rispettivi atti;
  • dalle contestazioni in corso;
  • dalle contestazioni già definite e per le quali i debiti non sono stati soddisfatti.

La ratio di tale disciplina legislativa è quella di impedire l’utilizzo di autocertificazioni o dichiarazioni sostitutive di certificazioni nell’ambito di procedure di preminente interesse pubblico e di interesse per la collettività al fine di minimizzare il rischio di dichiarazioni non veritiere, ingannevoli o false in merito al patrimonio del debitore ed alla sua esposizione debitoria. 

Il Certificato unico permetterà di avere una fotografia assai più aderente alla realtà dell’esposizione debitoria in particolare e della più generale condizione economica dell’impresa e si pone in linea con l’esigenza sottesa a tutto il Codice della crisi di impresa e d’insolvenza che punta a scongiurare il precipitare della situazione ed a evitare l’insolvenza: in questa prospettiva, sarà certamente utile potere disporre di uno strumento efficace e aggiornato che inquadri la crisi prima che diventi irreparabile.


Sei interessato all’articolo? Scrivici e verrai contattato da un nostro Consultant

@ Beneggi e Associati | Commercialisti al servizio delle imprese | Meda | Milano