TORNA ALLE NEWS

Forfettari, le novità sono immediatamente operative?

La nuova disciplina del regime forfetario pre­vede che possano accedervi i contribuenti persone fisiche esercenti attività d’impresa, arti o professioni che, nell’anno prece­ dente, hanno conseguito ricavi o percepito compensi di importo non superiore a 65.000 euro ed hanno sostenuto spese per il personale e per il lavoro accessorio di importo non superiore a 20.000 euro.

 

E’ ora prevista come causa di esclusione dal regime forfetario, l’ipotesi nella quale, nel periodo d’imposta preceden­te, il contribuente abbia percepito redditi di lavoro dipendente o assimilati di importo lordo superiore a 30.000 euro.

 

Con riguardo all’individuazione del periodo d’imposta a par­tire dal quale le modifiche alla disciplina producono effetto, il li­ mite delle spese relative al personale deve essere verificato con riferimento all’anno precedente all’applicazione del regime for­fetario.

 

Di conseguenza, i contribuenti che nell’anno 2019 han­no superato i limiti posti dalla nuova disciplina non potranno accedere al regime forfetario nel 2020.

 

Anche per quanto riguarda la causa di esclusione della per­cezione di redditi di lavoro dipendente o assimilati superiori ad un certo limite, essa opera già dal periodo d’imposta 2020 se i contribuenti, nel 2019, hanno percepito redditi di lavoro dipen­dente o assimilati in misura superiore ai 30.000 euro.


Sei interessato all’articolo? Scrivici e verrai contattato da un nostro Consultant

@ Beneggi e Associati | Commercialisti al servizio delle imprese | Meda | Milano

 

 

condividi.