TORNA ALLE NEWS

Gestione separata Inps e Inarcassa per Ingegneri e architetti

L’Inps fornisce chiarimenti in merito all’obbligo di iscrizione e al conseguente obbligo contributivo da parte di ingegneri e architetti alla Cassa nazionale di previdenza ed assistenza per gli ingegneri e architetti liberi professionisti (Inarcassa) o, in alternativa, alla Gestione separata Inps. In particolare, a titolo esemplificativo, la circolare riporta una tabella in cui sono individuate le attività che sono attratte alla professione di ingegnere e architetto, anche se svolte in virtù di un contratto di co.co.co. o di un contratto a progetto.
Premesso che per entrambe le forme assicurative vale la regola dell’esclusività, nel senso che per la stessa attività l’iscrizione all’Inarcassa esclude l’iscrizione alla Gestione separata Inps, nell’ipotesi in cui nello stesso anno solare l’ingegnere o l’architetto eserciti anche in via non esclusiva la libera professione l’imponibile contributivo, derivante dall’esercizio dell’attività professionale, dovrà essere frazionato in rapporto al periodo di iscrizione alle diverse gestioni previdenziali.

condividi.