Iva, cessione del credito infrannuale dal 2020

19 Agosto 2019 Categorie: accertamento,agevolazioni,altro,antiriciclaggio,appalto,artigiani e commercianti,bilancio,blockchain,cittadini,crisi d impresa,Decreto Fallimento,dogana,edilizia,enti locali,Fallimentare,finanziamenti,fisco,governance e codice etico,guida 4.0,Industria 4.0,lavoro,locazione,marchi e brevetti,operazioni straordinarie,previdenz,previdenza,privacy,professionisti,responsabilità,revisione,riscossione,sicurezza sui luoghi di lavoro,societá,subappalto,terzo settore,

Possibile la cessione del credito Iva infrannuale a partire dal 2020. Si tratta della modifica in materia di cessione del credito Iva che dall’anno prossimo può essere anche quello richiesto a rimborso in sede di liquidazione periodica. Questa norma di fatto estende al cessionario l’obbligo della restituzione del credito riscosso salvo il rilascio di apposita fideiussione a garanzia fino a quando l’accertamento sia divenuto definitivo, così come avviene per il credito in dichiarazione annuale. Le eventuali sanzioni sono dovute dal cedente del credito. 

La nuova norma non ha effetto interpretativo e fa decorrere la facoltà della cessione del credito trimestrale dal 2020, cioè entro il 30 aprile 2020 per il credito maturato nel primo trimestre e richiesto a rimborso in via telematica entro tale data. 


Sei interessato all’articolo? Scrivici e verrai contattato da un nostro Consultant

@ Beneggi e Associati | Commercialisti al servizio delle imprese | Meda | Milano