Lombardia, Aiuti a pmi e partite iva

19 Ottobre 2019 Categorie: accertamento,agevolazioni,altro,antiriciclaggio,appalto,artigiani e commercianti,bilancio,blockchain,cittadini,crisi d impresa,Decreto Fallimento,dogana,edilizia,enti locali,Fallimentare,finanziamenti,fisco,governance e codice etico,guida 4.0,Industria 4.0,lavoro,locazione,marchi e brevetti,operazioni straordinarie,previdenz,previdenza,privacy,professionisti,responsabilità,revisione,riscossione,sicurezza sui luoghi di lavoro,societá,subappalto,terzo settore,

Il Bando Archè sostiene le nuove realtà imprenditoriali lombarde, siano Mpmi o liberi professionisti con una sede in Lombardia, attraverso il finanziamento di piani di avvio – misura A (per le attività di nuova o recente costituzione, fino a un massimo di 2 anni) o di piani di consolidamento – Misura B (per le attività avviate da più di 2 anni e massimo 4 anni). 

L’iniziativa intende sostenere le realtà imprenditoriali nel dotarsi delle necessarie risorse, utili a rafforzare la propria posizione operativa e di mercato, in modo da aumentarne le possibilità di sopravvivenza. Poiché le esigenze delle nuove imprese sono diverse, a seconda che siano in fase di primo avvio o di consolidamento, si intende differenziare il sostegno per le diverse realtà in modo da permettergli di avere maggiore opportunità di consolidarsi.

SCADENZA 

Dalle ore 12:00 del 2 ottobre 2019 ed entro le ore 12:00 del 15 novembre 2019 e comunque fino a esaurimento delle risorse.

L’agevolazione si configura come contributo a fondo perduto. Misura A: intensità d’aiuto pari al 40% dell’intervento ammissibile con un contributo massimo di 50.000,00 €, a fronte di un investimento minimo di 30.000,00 €; Misura B: intensità d’aiuto pari al 50% dell’intervento ammissibile con un contributo massimo di 75.000,00 €, a fronte di un investimento minimo di 40.000,00 €. L’agevolazione prevede un’unica tranche di erogazione.

BENEFICIARI

MPMI iscritte al Registro delle Imprese attive da massimo 2 anni (misura A), o da più di 2 e fino a 4 anni (misura B).

Liberi professionisti in forma singola o associata, in possesso di P.IVA e che abbiano avviato l’attività da massimo 2 anni (misura A) o da più di 2 anni e fino a 4 (misura B).

Le spese devono essere strettamente funzionali alla realizzazione delle attività di avviamento per la Misura A e per le attività di consolidamento per la Misura B; effettuate presso la sede legale o operativa o domicilio fiscale, oggetti dell’investimento ubicato in Lombardia.


Sei interessato all’articolo? Scrivici e verrai contattato da un nostro Consultant

@ Beneggi e Associati | Commercialisti al servizio delle imprese | Meda | Milano